Viaggio negli Stati Uniti d’America


Viaggio negli Stati Uniti d'Ameri

Stati Uniti d’America: il viaggio da sogno

Un viaggio negli Stati Uniti è il sogno di tutti. L’America accontenta ogni tipo di persona in quanto alterna metropoli caotiche e moderne a paesaggi incredibilmente naturali; spesso chi si trova ad organizzare un viaggio in America ha veramente l’imbarazzo della scelta, e per chi vive in Europa, dovendo affrontare quindi un volo molto lungo per raggiungere questa meta, è consigliato organizzare un viaggio unico che permetta di visitare più città.

L’America è ricca di storia, cultura, innovazione, divertimento, natura quindi è difficile che anche solo una persona non sia affascinata dagli Stati Uniti. Ciò che spaventa nell’organizzare un viaggio così lungo è il fatto di non conoscere gli spostamenti che anche di città in città sono veramente lunghi, quindi un viaggio di questo genere va organizzato con largo anticipo.

Essendo gli Stati Uniti d’America distesi in un’area vastissima, è opportuno decidere prima i luoghi da visitare, infatti esistono dei veri propri tour, da poter organizzare completamente su misura in base al tempo a disposizione, preferenza di città da visitare e budget.

Se è la prima volta che si effettua un viaggio in America è opportuno chiedere consigli a persone che già sono andate o rivolgersi a Tour Operator e Agenzie di Viaggi specializzate.

In base ai propri interessi è necessario effettuare una scelta dei luoghi da visitare che dovranno essere vicini tra di loro in quanto c’è il rischio di dover impiegare parecchie ore di volo tra una città e l’altra perdendo quindi molto tempo che in realtà è più utile impiegare nel visitare i posti scelti.

Le distanze sono enormi quindi esistono tour con tappe predefinite con i consigli delle città più affascinanti e i posti più rilevanti con l’ordine preciso in cui visitarli.

New York, la meta più ambita

New York City

La meta più ambita rimane sempre New York, che in molti casi rappresenta una delle tappe del tour. Chiunque sia stato però a New York consiglia di non usarla come tappa bensì di organizzare una vacanza esclusivamente nella Grande Mela anche di circa 7 o 10 giorni; sono talmente tante infatti le cose da vedere che in 3-4 giorni è totalmente impossibile visitarla a 360 gradi.

La maggior parte delle persone che sono state a New York confessa di esserne rimasto piacevolmente colpito ed affascinato esprimendo il desiderio di volerci tornare per avere modo di visitarla meglio; ecco perché è necessario organizzare un viaggio che non implichi ulteriori tappe.

Cosa vedere a New York

New York è suddivisa in cinque quartieri:

  • Manhattan
  • Brooklyn
  • Queens
  • Staten Island
  • Bronx

È una città con oltre 8 milioni di abitanti di ogni cultura di tutto il mondo, e questo risulta esserne il vero punto di forza.Ecco solo alcuni dei numerosi luoghi da visitare se si va a New York:

  • Times Square
  • Central Park
  • Quartiere di Brooklyn
  • Ground Zero (World Trade Center)
  • La Statua della Libertà
  • Empire State Building
  • Rockfeller Center
  • Ponte di Brooklyn
  • Soho
  • Wall Street

Ma la scelta è davvero infinita.

Sarà opportuno organizzare il viaggio decidendo in anticipo cosa voler visitare una volta sul posto.

I collegamenti sono ottimi, e sarà quindi facile muoversi all’interno della città grazie al sistema di metropolitana che scorre sia sopra che sotto terra.

Quali sono gli itinerari consigliati negli Stati Uniti d’America?

Itinerari viaggio Stati Uniti

Questi sono solo alcuni dei tour più richiesti ed i principali posti da visitare degli Stati Uniti, anche perché è preferibile studiare un percorso totalmente su misura che possa soddisfare le proprie preferenze. Nell’elenco, vi saranno infatti solo i tour più gettonati e più scelti dalla maggior parte delle persone che visita l’America per la prima volta:

  • PARCHI NAZIONALI: per amanti della natura sono un must i vari Grand Canyon, Monument Valley, Canyonlands, Bryce Canyon, Zion, Rocky Mountain, Grand Tetons, Yellowstone. In questo tour si possono inserire città come Denver e Las Vegas;
  • EAST COAST: Ney York, Philadelphia, Washington, Boston;
  • WEST COAST: Los Angeles, San Diego, San Francisco, Las Vegas, Grand Canyon, Death Valley.

Come organizzare un viaggio negli Stati Uniti?

In previsione di un viaggio negli Stati Uniti, ci sono alcuni accorgimenti che sarebbe bene prendere con il dovuto anticipo.

Migliora il tuo livello di lingua inglese

È necessario innanzitutto conoscere la Lingua Inglese ed essere abituati soprattutto a conversare; non è sufficiente infatti avere un livello scolastico, che spesso e prettamente grammaticale e con poche nozioni e non basterà infatti per gestire con persone di madrelingua una problematica nel momento in cui capiterà.

L’accento americano tra l’altro è molto diverso da quello britannico e varia totalmente di città in città; riscontrerete infatti molte differenze di accento ma anche di slang.

Per non trovarsi impreparati soprattutto nella comprensione, ottimo allenamento prima della partenza sono i film e le serie TV, ormai quasi tutte in lingua originale e prettamente americane. Un corso di Inglese rimane però sempre la scelta ottimale; se il tempo è poco una soluzione potrebbe essere un corso intensivo.

Avere un livello di Inglese fluente aiuterà non solo nell’organizzazione nel viaggio ma soprattutto nel vivere meglio il soggiorno sul posto acquisendo molto di più dalla cultura; la comunicazione in un viaggio estero è il valore aggiunto.

Organizza il tuo viaggio per tempo: prepara i documenti necessari

È importante inoltre informarsi nel dettaglio sulla documentazione necessaria per prenotare il viaggio; le leggi variano infatti in base al proprio paese di provenienza e sarà l’agenzia di viaggi a fornire tutte le indicazioni necessarie e fare da guida sui documenti che occorrono già in fase di prenotazione.

Cosa si mangia negli Stati Uniti

Cosa si mangia negli Stati Uniti

Spesso si pensa alla cucina Americana associandola ai classici panini, patatine fritte, ciambelle dolci, burro di Arachidi. Sicuramente la cucina Americana non è tra le più dietetiche, ma in realtà la cucina e le tradizioni culinarie possono anche variare di Stato in Stato.

La colazione (breakfast) è il pasto più abbondante per gli Americani; è sempre molto sostanziosa e di solito consiste in: uova strapazzate, pane tostato, succo d’arancia, pancetta, pancakes, caffè.

Secondo gli Americani infatti, una colazione sostanziosa è il miglior modo per prendere le energie necessarie per affrontare la giornata.

In ogni caso per chi si trova a fare un soggiorno in America non vi sono grandi difficoltà alimentari in quanto gli Stati Uniti racchiudono ogni tipo di cucina; i piatti tipici provengono da ogni parte del mondo, infatti una delle caratteristiche della cucina degli States è che può offrire sapori di ogni tipo e per tutti i gusti.

Categoria: Viaggi e Cultura | Articolo scritto da:

Dove Siamo

Piazza Bologna (linea B) Logo Metropolitana Roma
Via Ravenna, 34

Scrivici

i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

Dimostra che non sei un robot