Halloween: significato e storia della festa


Halloween significato - Halloween storia

Halloween: storia e origine della festa

Il 31 Ottobre è Halloween e questa festività ormai si celebra in molte parti del mondo. Il primo paese che associamo a questa celebrazione è sicuramente l’America: Canadesi e Americani hanno infatti fatto propria questa ricorrenza, tuttavia Halloween ha origini antichissime rinvenibili nell’Irlanda dei Celti.

Il significato di Halloween: l’origine celtica

Halloween deriverebbe da Samhain, una festività pagana gaelica celebrata tra il 31 Ottobre e il 1 Novembre, conosciuta come Capodanno Celtico. Nell’800 a causa di una forte carestia che colpì l’Irlanda, la tradizione fu esportata verso gli Stati Uniti dagli emigranti irlandesi. Per i Celti l’anno nuovo non iniziava il 1° Gennaio come noi, bensì il 1° Novembre quando si passava ufficialmente dall’estate all’inverno. La morte era il tema principale della festività e infatti i Celti credevano che ogni 31 Ottobre Samhain chiamasse a sé tutti gli spiriti e che questi potessero aggirarsi indisturbati sulla Terra. Questa celebrazione dunque, univa la paura degli spiriti e della morte, alla gioia dei festeggiamenti per la fine del vecchio anno. Nella notte del 31 Ottobre i Celti sacrificavano animali nei boschi e si radunavano per l’accensione del Fuoco Sacro. Al termine di questi particolari rituali, i Celti tornavano nei propri villaggi vestiti con le pelli degli animali uccisi per spaventare gli spiriti e con le lanterne. Con l’avvento del Cristianesimo Halloween non fu del tutto cancellato ma fu riformato attraverso l’istituzione di Ognissanti il 1° Novembre e la commemorazione dei defunti il 2 Novembre.

Halloween storia e tradizione - Halloween significato

La festa di Ognissanti fu celebrata la prima volta a Roma il 13 Maggio del 609 d.C; successivamente Papa Gregorio III stabilì che la festa si celebrasse il 1° Novembre come in Francia. Papa Gregorio IV istituzionalizzò a tutta la Chiesa la festa di Ognissanti nel IX secolo d.C.

La festa di Halloween in America

I primi festeggiamenti di Halloween in America includevano eventi tenuti per celebrare il raccolto, dove i vicini di casa si raccontavano storie di paura, ballavano, cantavano e si auguravano fortuna. A partire dal diciannovesimo secolo i bambini iniziarono ad andare di casa in casa a chiedere cibo o denaro; questa formula si sarebbe poi trasformata in “trick or treat” (dolcetto o scherzetto). Le donne invece credevano che ad Halloween potessero indovinare i lineamenti dei loro futuri mariti attraverso specchi, mele sbucciate e rituali con i fili.

Zucca di Halloween: la leggenda di Jack O’ Lantern

Il simbolo per eccellenza di Halloween è la zucca di Jack O’ Lantern: una zucca in cui viene intagliato un volto deforme, illuminato da una candela posta all’interno della zucca.

La leggenda narra che Stingy Jack, un fabbro irlandese ubriacone, la notte di Halloween incontrò il diavolo dopo una serata al pub. A causa del suo stato d’ebrezza la sua anima era quasi in possesso del diavolo ma Jack gli chiese di trasformarsi in 6 pence promettendo la sua anima in cambio di un’ultima bevuta. Al momento della trasformazione, Jack mise il diavolo (trasformato in moneta) nel portafoglio accanto ad una croce per non permettergli di trasformarsi nuovamente. Per farsi liberare il diavolo promise che non si sarebbe preso la sua anima per dieci anni e così Jack lo lasciò andare. Dieci anni dopo il diavolo tornò di nuovo e questa volta Jack gli propose una scommessa: salendo su un albero, non sarebbe più riuscito a scendere. Il diavolo sorrise ed accettò di salire su un albero. A quel punto Jack incise una croce sulla corteccia, che impediva al Diavolo di saltare giù. Dopo un lungo confronto i due giunsero ad un accordo: in cambio della libertà, il diavolo avrebbe risparmiato la dannazione eterna a Jack. La vita di Jack fu ricca di peccati e quando morì fu rifiutato sia dal Paradiso che dall’Inferno. Tuttavia il Diavolo donò a Jack un tizzone che gli illuminasse la strada. Jack si ingegnò per fare in modo che la luce durasse il più a lungo possibile e la pose all’interno di una rapa, ricavandone una lanterna.

La leggenda parla di una rapa perché gli Irlandesi quando sbarcarono in America non trovarono più il loro tubero, così ricorsero alle zucche che erano molto più grandi e reperibili nella nuova terra.

Halloween in Italia

Anche in Italia Halloween sta prendendo sempre più piede, anche grazie alle nuove generazioni che sono cresciute con film e cartoni animati americani.

Ogni anno sono sempre di più i locali che organizzano serate dove festeggiare Halloween. Discoteche e pub, ma anche ristoranti con cene a tema (con la zucca di Halloween regina del menu). Allestimenti in tema con lapidi, scheletri, ragnatele e zucche per rendere l’atmosfera più tetra e affascinante.

Categoria: Viaggi e Cultura | Articolo scritto da:

Dove Siamo

Piazza Bologna (linea B) Logo Metropolitana Roma
Via Ravenna, 34

Scrivici

i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

Dimostra che non sei un robot