Boris Johnson


boris johnson

Boris Johnson

Iniziamo subito con una curiosità: sapevate che Boris Johnson gli inglesi lo chiamano BoJo? Il simpatico soprannome deriva dall’unione delle prime due lettere del nome unite alle prime due lettere del cognome! Signore e signori, avete capito, parliamo di Alexander Boris de Pfeffel Johnson. Questo giornalista e scrittore e successivamente politico britannico nasce a New York il 19 giugno 1964 sotto il segno dei Gemelli. Ecco tutte le new Boris Johnson.

Partiamo dalla fine: il 23 luglio 2019 Boris diventa leader del Partito Conservatore e il giorno dopo premier del Regno Unito. Prima della carica istituzionale più alta è stato per ben due volte sindaco della capitale inglese, dal 2008 al 2016, ricoprendo due mandati di 4 anni ciascuno. Subito dopo la fine di tale carica è stato Segretario di Stato per gli affari esteri dei due governi di Theresa May.

Boris Johnson

Ma vediamo un po’ della sua storia personale.

Boris Johnson è nato a NY in una ricca famiglia inglese di religione anglicana di origini inglesi, russe, turche, ebraiche e tedesche. Il piccolo Boria ha vissuto la sua infanzia in un appartamento di lusso vicino al Chelsea Hotel. Per via della sua nascita Boris Johnson possiede anche la cittadinanza statunitense. Si è visto però costretto a rinunciare alla cittadinanza americana nel 2006 in quanto per un politico non è ritenuto corretto mantenere un doppio passaporto.

A tale proposito in un’intervista concessa a David Letterman nel 2012 il BoJo ha affermato di avere ancora la doppia cittadinanza aggiungendo con ironia: “Tecnicamente potrei diventare il Presidente degli USA”.

New Boris Johnson

Da giovane ha vissuto a Bruxelles dove ha studiato alla scuola europea, poi al prestigioso college inglese Eton e successivamente si laurea in Lettere classiche all’università di Oxford. Nel periodo degli studi ad Eton il giovane Boris abbandona la fede cattolica trasmessagli da parte di sua madre ritornando alla fede anglicana. Prima di entrare in politica tuttavia ha svolto un’attività come giornalista. È stato direttore del giornale di orientamento conservatore The Spectator.

Ha lavorato come inviato per Daily Telegraph, tenendo per il giornale anche una rubrica molto seguita. Come giornalista invece aveva lavorato in gioventù per il quotidiano The Times. New Boris Johnson.

New Boris Johnson

Diamo un’occhiata alla sua carriera politica.

Il BoJo viene eletto per la prima volta al parlamento inglese nel 2001. Nel 2008 tuttavia si dimette dal parlamento in seguito alla sua vittoria alle elezioni per il sindaco di Londra nel maggio del 2008. Nel 2012 Johnson viene riconfermato in un secondo mandato come sindaco. La sua carica è stata segnata dalle Olimpiadi estive di Londra del 2012.

Dal calo della povertà e della criminalità, dal divieto di consumare alcol sui mezzi di trasporto pubblico. Dall’introduzione di un nuovo tipo di autobus elettrici e bici conosciute come Boris Bikes, dalla promozione della costruzione di un nuovo aeroporto per Londra. Infine dalla reintroduzione del latino nelle scuole pubbliche inglesi di Londra.

L’amore per la lingua latina proviene dalla passione che Boris Johnson prova per Roma e per la sua storia, cultura e bellezza. Non a caso BoJo è autore di un importante saggio dal titolo “Il sogno di Roma, La lezione dell’antichità per capire l’Europa di oggi”. La cosa a cui di più ha tenuto Johnson durante la sua carica di sindaco è stata la così detta “politica verde” del traffico.

La sua giunta ha promosso l’installazione di numerose colonnine per la carica delle auto elettriche. A ciò va aggiunta la costruzione delle bicycle highways, ovvero autostrade cittadine dedicate a coloro che vanno in bicicletta. New Boris Johnson.

new boris johnson

Boris Pro-Brexit

Nel 2016 BoJo ha dato pubblicamente il suo appoggio per il referendum che promuoveva l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea. Questo annuncio è stato visto da molti osservatori come il trampolino di lancio da parte di Boris Johnson per la sostituzione dell’allora primo ministro David Cameron. Sappiamo ormai come è andata: il 23 giugno del 2016 ha vinto il sì per l’uscita dell’UE e il giorno dopo Cameron si dimette. A sorpresa però Boris Johnson rinuncia alla candidatura per il ruolo vacante del premier e a posto suo viene eletta Theresa May. Il BoJo però viene premiato con la prestigiosa carica di Segretario di Stato per gli Affari Esteri del Commonwealth.

Capo del Partito Conservatore e Premier

In seguito alle dimissioni da parte di Theresa May dalla leadership dei Conservatori, Johnson si candida alla posizione vacante di capo del partito. Vince con 66%. Così il 23 luglio 2019 Boris Johnson è ufficialmente proclamato nuovo capo dei Conservatori inglesi. Il giorno seguente, il 24 luglio, la regina Elisabetta II, dopo aver ricevuto le dimissioni del governo May, ha incaricato Johnson a formare un nuovo governo.

Nel suo discorso inaugurale come primo ministro, Boris Johnson ha promesso di fare uscire il Regno dall’Europa entro la fine di ottobre 2019. Va anche detto che alle elezioni politiche del dicembre dello stesso anno, 2019, Johnson conquista una vittoria schiacciante con la quale ottiene la maggioranza assoluta a Westminster con ben 365 seggi e annuncia la Brexit entro la fine di gennaio 2020. Seguirà un periodo di transizione che durerà tutto il 2020 fino al 31 dicembre. New Boris Johnson.

Vita privata

Figlio dello scrittore e politico Stanley Johnson, Boris ha una sorella, Rachel e due fratelli, Jo e Leo. Boris si è sposato tre volte, la prima volta nel 1987. Nel 1993 sposa la seconda moglie da cui avrà 4 figli, due femmine e due maschi. Nel 2018 Johnson divorzia dalla seconda moglie.

Questo succede mentre i giornali scandalistici inglesi rivelavano la relazione extraconiugale tra il BoJo e la ex responsabile della comunicazione dei Conservatori, Carrie Symonds, più giovane di Johnson di 24 anni. I due annunciano il loro fidanzamento a fine febbraio 2020 in cui danno la notizia di aspettare un figlio. Si sposano il 29 maggio 2020 con una cerimonia privata. New Boris Johnson.

Vediamo infine alcuni fatti curiosi che riguardano Boris Johnson.

Follower Instagram

Su Instagram Boris Johnson è una star vera e propria vantando un seguito di tantissimi follower.

È tra i più accaniti sostenitori dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.

Sua sorella, alla quale è legatissimo, Rachel, è una giornalista di grande prestigio. I due dicono di avere un rapporto speciale. New Boris Johnson.

Nonostante all’ inizio della crisi sanitaria di Covi-19 Johnson è stato un convinto sostenitore delle politiche di apertura, è stato lo stesso premier ad ammalarsi di coronavirus rischiando quasi la morte. Ha subito un lungo ricovero ospedaliero, finito il quale, Boris ha cambiato radicalmente la direzione delle politiche di gestione della crisi sanitaria facendo piombare l’Inghilterra in un durissimo e lunghissimo lockdown.

Boris Johnson

Boris Johnson è famoso per lo stile comunicativo poco ortodosso, fatto di gaffe, battute pesanti e disprezzo totale per il politicamente corretto. Di fatto molti osservatori e editorialisti guardano con incredulità l’ascesa al vertice del governo britannico da parte di una figura così eccessiva. Infatti BoJo appare conscio del fatto che il segreto del suo successo sta negli exploit che lo hanno reso una star. Si ritiene infatti che questi siano spesso più studiati che involontari.

Grazie alle sue gaffe che Johnson si fa amare dai ceti inglesi più popolari, resi frustrati dalla globalizzazione. Infatti è stato il ceto medio, popolare e basso a votare in maggioranza per la parola Leave/Lasciare al referendum  per la Brexit.

Boris Johnson

Spesso ci sono stati dei parallelismi tra BoJo e Donald Trump, per via della loro somiglianza fisica, i capelli biondi “da matto” spettinati, per via del loro così detto “populismo” e per essere entrami considerati “uomo del popolo.” Anche se entrambi di estrazione tutt’altro che popolare! Anche a Jonhson come a Trump è attribuita la fama da donnaiolo fedifrago, fama che tutti e due vedono riportata da parte di giornali e media.

Nonostante però la sua figura così controversa e divisiva, Boris Johnson sembra determinato nel portare avanti le sue politiche. Le stravaganze esibite dal premier possono trarre in inganno. Il BoJo ha dimostrato di essere un abile tattico e opportunista e sicuramente non è un politico sprovveduto o mediocre.

Scuola di Lingue Roma.

Leggi anche Joe Biden e London Tube.

Categoria: Viaggi e Cultura | Articolo scritto da:

Dove Siamo

Piazza Bologna (linea B) Logo Metropolitana Roma

Scrivici

    i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

    Dimostra che non sei un robot