Biscotti di Natale


biscotti di natale

Biscotti di Natale 

I biscotti di Natale chiamati Christmas cookies e anche Christmas biscuits e sono dei dolcetti tradizionali di natale. I loro gusti possono variare in base alle varie tradizioni di famiglia così come in base ai gusti personali. I biscotti di Natale sono creati in molte forme differenti che fanno riferimento ai simboli natalizi. Da quelli più tradizionali, a quelli più particolari tutti hanno i loro biscotti natalizi. preferito. Ma ci siamo mai chiesti quale sia la storia e la provenienza di queste delizie? Prima di tutto come è venuta al mondo l’idea del primo biscottino? Perché tali dolci sono diventati così popolari? Come e dove è iniziata la tradizione di cuocere i frollini durante il natale?

Biscotti di Natale 

La domanda è assai scontata! Come ogni tradizione natalizia anche quella dei biscotti moderni vede il suo inizio nelle ricette dolciarie medievali europee. Allora grazie ai cavalieri che tornavano dalle crociate nel medio oriente. Portavano molte spezie ed ingredienti fino ad allora sconosciute. Il continente europeo conobbe molti condimenti come la cannella, lo zenzero, il pepe nero, le mandorle, la frutta essiccata e molti altri ancora che furono così introdotti sul territorio europeo. Ci vollero alcuni secoli in cui gradualmente verso il sedicesimo secolo i biscotti di Natale divennero diffusi in Europa.

biscotti natale

Lebkuchen

Chiaramente ogni paese europeo ha una propria ed ufficiale lingua madre in cui si esprime.  Ragion per cui in Germania ad esempio i biscotti di Natale si chiamano Lebkuchen.

Biscotti Natale 

Mentre in America i primi esempi di biscotti natalizi sono portati dagli immigrati olandesi nel diciassettesimo secolo. Alla fine dell’Ottocento, tra il 1871 e il 1906 in America furono importati un grandissimo numero di stampini che servivano per ritagliare la forma dei biscotti nell’impasto. Questi stampini raffiguravano immagini altamente stilizzati destinati ad essere appesi sugli alberi di natale. La diffusione su larga scala degli stampini fece nascere il mercato dei libri dedicati alle ricette dolciarie natalizie ed altri attrezzi dedicati al tema culinario di Natale. Mentre agli inizia del ventesimo secolo i commercianti americani iniziarono a vendere dei i biscotti di Natale tedeschi importati per l’occasione dalla Germania.

Biscotti Natalizi

In Canada e negli Stati Uniti fino al 1930 c’è stata l’usanza di preparare e lasciare i biscotti natalizi insieme al latte per Santa Claus nella notte di Natale. Ciò nonostante, la maggior parte delle persone consumava lo stesso i biscotti destinati a Babbo Natale. Gli storici credono che tale tradizione avesse preso piede durante la Grande Depressione perché i genitori volevano incoraggiare i propri figli a diventare generosi verso i più bisognosi particolarmente durante quei i tempi difficili. Questa tradizione subito divenne di moda specialmente nei paesi anglosassoni e quindi nei decenni a venire ha continuato a esistere con successo. I biscotti natalizi comunque sono spesso tagliati in forma di bastoncini di zucchero, renne, agrifogli, abeti, stelle oppure angeli.

Dolci di Natale

Anche se la storia dei dolci natalizi inizia nel Medioevo, da allora essi si sono evoluti in base alle regioni e alle tradizioni intorno al mondo. Ecco dunque una breve lista su alcuni dei biscottini più conosciuti ed amati che sono consumati a Dicembre. I più popolari sono sicuramente il pane di zenzero e tutti i suoi derivati, come le torte, i cake e molti altri prodotti dolciari fatte con questo gustoso ingrediente.

Gingerbread

Nel mondo anglo-sassone e in America soprattutto sono di enorme popolarità i così detti Gingerbread men. Cioè dei biscotti fatti con il pane di zenzero a forma di piccoli e simpatici omini. Anche la nascita del pane allo zenzero viene datata da quando i cavalieri portarono in Europa diversi dolcificanti e spezie a ritorno dalle Crociate. Ma dobbiamo la nascita dei moderni biscotti di Natale allo zenzero alla Regina Victoria e al suo marito il principe consorte Albert. Grazie alla suo origine germanica introdusse nel Regno Unito una grande varietà di tradizioni tedesche tra cui i dolcetti di pane di zenzero che divennero così associati con il Natale.

Gingersnaps

I biscottini di zenzero chiamati in inglese anche gingersnaps, ginger nuts e ginger biscuits sono di gran lunga diventati i biscotti più conosciuti e consumati nel periodo natalizio. Sono essi stessi uno dei simboli del Natale. L’ingrediente principale è lo zenzero ovviamente in tutte le sue salse e versioni. A esso si aggiungono i chiodi di garofano, melassa, noci, cannella e miele.

Linzertorte

Molto amate nelle latitudini mitteleuropee sono le tartine Linzer fatte con un impasto alle mandorle e ripiene di una marmellata dolce. Questo dolcetto venne creato nella cittadina di Linz in Austria molti anni fa e fu chiamato Linzertorte. Di fatti una tradizionale torta Linzer è composta da un soffice impasto alle mandorle, scorze di limone, cannella e uva sultanina.

biscotti natalizi

Biscotti Natale

Menzioniamo anche i così detti springerle, dei dolcetti di natale tradizionali provenienti dalla zona della Germania del Sud e dall’Austria. Questi biscotti il cui gusto principale è l’anice, fatte da un impasto a base di uova presentano delle semplici forme geometriche come rettangoli, rombi e cerchi.

In Svezia invece per Natale si preparano i pepparkakor, dei biscottini croccanti allo zenzero tagliati in forme tradizionali come cuori e fiori.

I così detti sugar cookies, letteralmente biscotti di zucchero sono anche chiamati Amish o Nazareth sugar cookies, e cioè biscotti di zucchero Amish o Nazareth. Creati da immigrati protestanti di origine tedesca trasferiti nello stato della Pennsylvania che non a caso ha adottato lo sugar cookie come biscotto ufficiale nel 2001. Questi biscotti di Natale sono creati con dei semplici ingredienti come zucchero, farina, uova, burro, vaniglia e lievito di polvere.

Biscotti Natalizi

Andiamo in fine da tutta un’altra parte, e quindi dalla Scandinavia ci spostiamo e parliamo dell’America Latina. In Messico il tradizionali biscotti natalizi si chiamano Repostería. Questo biscotto di pasta frolla è cotto leggermente ed è intinto in una miscela di zucchero e cannella. I frollini così creati sono serviti nel periodo di natale insieme al caffe e alla cioccolata calda piccante tipica del Messico.

E voi? Avete dei biscotti di Natale o dolcetti natalizi che vi piacciono in modo particolare? Noi ci siamo innamorati inesorabilmente degli omini di zenzero!

Guarda anche i Film di Natale.e il Capodanno Cinese.

Scuola di Lingue Roma

Categoria: Viaggi e Cultura | Articolo scritto da:

Dove Siamo

Piazza Bologna (linea B) Logo Metropolitana Roma

Scrivici

    i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

    Dimostra che non sei un robot